Informativa privacy

La società Ceva Salute Animale S.P.A. (“qui di seguito Ceva”) riserva una grande importanza alla protezione della privacy e dei dati degli utenti dei suoi siti.
Nell’ambito delle sue attività, Ceva raccoglie e tratta dati personali in qualità di titolare del trattamento ed è pertanto soggetta alle norme applicabili in materia di protezione dei dati personali, e, in particolare, al Regolamento Generale europeo sulla Protezione dei dati personali n. 2016/679 del 27 aprile 2016 (cosiddetto “GDPR”), nonché a tutte le norme di diritto nazionale adottate in applicazione di quest’ultimo.

La presente Informativa sulla Privacy (qui di seguito “Informativa”) ha lo scopo di informare l’utente in maniera chiara, semplice e completa sul modo con cui Ceva raccoglie e utilizza alcuni dei dati personali che lo/la riguardano, in particolare tramite o in relazione ai suoi siti o applicazioni mobili, e sui mezzi di cui l’utente dispone per controllare tale utilizzo e per esercitare i diritti che vi si riferiscono.

1. IN QUALI OCCASIONI SONO RACCOLTI I DATI PERSONALI DELL’UTENTE?

Ceva può avere interesse a raccogliere i dati personali dell’utente in diverse forme (on-line o fisicamente)

Talvolta, Ceva può raccogliere i dati dell’utente mediante moduli, all’interno dei quali i campi contrassegnati da un asterisco '*' sono considerati obbligatori e devono essere compilati. Altrimenti, l'accesso ad alcuni servizi e il loro utilizzo sarà precluso.

• I dati che l’utente ci comunica creando un account sui nostri siti internet o applicazioni mobili

Se l’utente desidera accedere al alcune pagine web, deve identificarsi creando un account.
Al momento della creazione di un account sui nostri siti internet o le nostre applicazioni mobili, sarà chiesto all’utente di fornirci alcuni dati personali, tra cui i suoi dati di identificazione.

Tali dati ci permettono di gestire la creazione del suo profilo e di assicurare la gestione del suo account.

Tali trattamenti sono fondati sul perseguimento dell’interesse legittimo del titolare del trattamento ai sensi dell’articolo 6 del GDPR.

• I dati che l’utente ci comunica per rispondere a un’offerta di lavoro o a una candidatura spontanea

Nell’ambito della gestione della selezione del personale, Ceva raccoglie i dati personali dei candidati che risultano in particolare dai CV e dalle lettere di presentazione da loro inviati, dai colloqui con Ceva ed eventualmente possono essere utilizzati i risultati dei test psico-attitudinali e le risposte alle domande poste nel modulo.

Tali dati saranno trattati esclusivamente da Ceva e dalle sue filiali nell’ambito del trattamento della candidatura dell’utente.

La base giuridica del trattamento si fonda nello stesso tempo sul consenso e sull’interesse legittimo del titolare del trattamento che deve assicurare la gestione della selezione del personale.

• I dati raccolti automaticamente quando l’utente visita i nostri siti internet

Durante la navigazione sui nostri siti, dei cookie possono essere depositati sul terminale dell’utente (computer, smartphone, tablet), in base alle scelte effettuate dall’utente stesso e che quest’ultimo può modificare in qualsiasi momento.

Un cookie è un piccolo file di testo contenente informazioni relative alla navigazione su questi siti, il cui obiettivo principale è migliorare la consultazione e consentire di offrire servizi personalizzati.

Durante la consultazione dei nostri siti internet, Ceva utilizza in particolare cookie di misura dell’audience. Questi ultimi ci permettono di comprendere meglio il modo in cui i nostri siti sono utilizzati, di analizzare la loro ergonomia e di risolvere problemi tecnici.

Questi cookie sono soggetti al consenso dell’Utente.
Invitiamo a consultare la nostra politica sui cookie per maggiori informazioni - inserire il link.

• I dati che l’utente ci comunica iscrivendosi alle nostre newsletter

Ceva ha creato delle newsletter che permettono di tenere regolarmente informato l’utente sulle novità di Ceva.
Fornendo il proprio indirizzo e-mail, l’utente acconsente a ricevere tali newsletter di Ceva.
L’utente può revocare il proprio consenso e annullare la propria iscrizione alla Newsletter in qualsiasi momento seguendo il link di annullamento dell’iscrizione che appare in fondo alla newsletter.

• I dati che l’utente ci comunica tramite i moduli di contatto

Ceva ha creato dei moduli di contatto.
I dati da compilare all’interno di questo modulo ci permettono di rispondere alle domande dell’utente. Tale trattamento è basato sul preventivo consenso dell’utente.
I dati personali dell’utente non sono utilizzati per altre finalità.

• I dati che l’utente ci comunica per partecipare a un contest

Il trattamento dei dati personali effettuato da Ceva si basa sul preventivo consenso.
I dati personali dell’utente non sono utilizzati per altre finalità.

• Adempimenti previsti dalla legge

Ceva può essere interessata a raccogliere ed essere tenuto a comunicare i dati personali dell’utente per rispettare richieste di ordine legale o regolamentare, decisioni giudiziarie, citazioni in giudizio o procedimenti giudiziari, se la legislazione in vigore lo esige.

• Dati trasmessi tramite i social network

Se l’utente possiede un account su un social network, e procede allaidentificazione tramite questa funzionalità senza preventiva iscrizione sul sito o sull’applicazione mobile di Ceva, può ricevere informazioni provenienti dal social network.
Tali informazioni permettono l’autenticazione dell’utente e la creazione di un account.

Le condizioni di condivisione e di comunicazione di tali informazioni sono previste nelle condizioni di iscrizione ai social network e sono soggette in ogni caso al preventivo consenso dell’utente.

2. QUAL È LA NOSTRA POLITICA PER I DATI RIGUARDANTI MINORI?

Ceva riserva una grande importanza alla protezione dei dati personali degli utenti minorenni.

I nostri siti internet non sono destinati ai minori di 18 anni di età e noi non raccogliamo dati personali di tali persone. I minori di 18 anni di età devono avere l’autorizzazione dei genitori o del titolare della potestà genitoriale prima di fornire dati personali.

Se riscontriamo che sono stati raccolti dati personali di minori di 18 anni di età senza la preventiva autorizzazione dei genitori, procederemo immediatamente alla loro eliminazione.

3. QUAL È LA DURATA DI CONSERVAZIONE DEI DATI E QUAL È LA PROCEDURA PER L'ELIMINAZIONE?

Ceva conserva i dati personali dell’utente solo per il tempo necessario al conseguimento delle finalità perseguite, fatti salvi gli obblighi di conservazione di alcuni dati, le possibilità legali di archiviazione e/o l’anonimizzazione.

I tempi di conservazione sono definiti in funzione delle finalità del trattamento e in particolare tengono conto delle disposizioni di legge applicabili che impongono una durata di conservazione specifica.

A mero titolo esemplificativo, riportiamo qui di seguito le durate di conservazione applicabili:

Gestire l’iscrizione a un account: i dati personali dell’utente saranno trattati fino al momento in cui quest’ultimo deciderà di eliminare il proprio account. L’utente può eliminare il proprio account in qualsiasi momento accedendo alle impostazioni dello stesso.
Tuttavia, se l’utente non si collega sul nostro sito da tre anni, elimineremo il suo account.

Modulo di contatto: tratteremo i dati dell’utente per il tempo necessario al trattamento della sua richiesta. In ogni caso, i suoi dati sono eliminati al termine di un periodo di 2 anni a partire dall’ultimo contatto da parte sua.

Newsletter: tratteremo i dati personali dell’utente fino all’annullamento da parte sua dell’iscrizione alla newsletter.

Contest: i dati dell’utente possono essere conservati dopo la fine del contest a fini legali.

Candidatura: i dati personali dell’utente saranno conservati per una durata massima di 2 anni a partire dall’ultimo contatto.

4. A CHI POSSIAMO TRASMETTERE I DATI PERSONALI DELL’UTENTE?

I dati personali dell’utente sono riservati, pertanto solo le persone debitamente autorizzate da Ceva in ragione delle loro funzioni possono accedervi, fatta salva la loro eventuale trasmissione nella misura richiesta dalla normativa applicabile.

Ceva si impegna ad adottare tutte le misure organizzative e tecniche appropriate per preservare la sicurezza, l’integrità e la riservatezza dei dati.

Non vendiamo i dati personali a terzi.

I dati personali dell’utente possono essere trasmessi alle società appartenenti al Gruppo Ceva.

Anche i nostri prestatori di servizi autorizzati possono essere interessati a trattare i dati personali dell’utente strettamente necessari alla realizzazione delle prestazioni che noi affidiamo loro: si tratta più in particolare dei prestatori incaricati della gestione della relazione con i clienti, dell’organizzazione di giochi-concorsi, della gestione dei programmi fedeltà, dell’invio di e-mail a fini di marketing, della conservazione dei dati ...

In alcune circostanze, possiamo trasferire i dati personali dell’utente in Paesi diversi da quelli dell’UE che non offrono una protezione sufficiente nel trattamento dei dati personali secondo le norme dell’UE. In tal caso, proteggeremo il trasferimento e il trattamento con tutte le misure possibili per assicurare un livello elevato di protezione dei dati, quale che sia il luogo in cui le informazioni saranno trattate. Nel caso in cui i dati vengano trasferiti in territorio statunitense, il trattamento potrà essere effettuato nell’ambito del “Privacy Shield”: , trattasi di un accordo che protegge i diritti fondamentali delle persone nella UE i cui dati personali vengano trasferiti negli Stati Uniti, e stabilisce regole certe per le imprese che effettuano trasferimenti in tale territorio.

La attuale disciplina prevede:

• obblighi di protezione stringenti per le imprese che trasferiscono dati

• misure di sicurezza in materia di accesso ai dati da parte del Governo degli Stati Uniti

• strumenti specifici per la tutela delle persone

• la revisione annuale congiunta dell´accordo per monitorarne l´attuazione.

Inoltre, potremo condividere i dati con amministrazioni e organismi pubblici in applicazione delle disposizioni di legge.

5. COME È TUTELATA LA SICUREZZA DEI DATI PERSONALI DELL’UTENTE?

Ceva vigila sulla protezione e la sicurezza dei dati personali dell’utente al fine di garantirne la riservatezza e impedire che essi siano alterati, danneggiati, distrutti o divulgati a terzi non autorizzati.

Laddove la divulgazione dei dati a terzi sia necessaria e autorizzata, Ceva si assicura che tali terzi garantiscano per i dati in questione lo stesso livello di protezione offerto da Ceva, esigendo delle garanzie contrattuali che prevedano in particolare che i dati potranno essere trattati esclusivamente per le finalità autorizzate, con tutta la riservatezza e la sicurezza richieste.

Ceva mette in atto misure tecniche e organizzative per garantire che i dati personali siano conservati nel modo più sicuro possibile per la durata necessaria all’esercizio delle finalità perseguite, conformemente al diritto applicabile.

Benché Ceva adotti tutte le misure ragionevoli per proteggere i dati personali dell’utente, nessuna tecnologia di trasmissione o di conservazione è infallibile.

Conformemente al diritto applicabile, in caso di violazione accertata dei dati personali suscettibile di generare un rischio elevato per i diritti e le libertà delle persone interessate, Ceva si impegna a comunicare tale violazione all’autorità garante competente e, qualora ciò sia richiesto dalla suddetta normativa, alle persone interessate.

Fatto salvo quanto precede, spetta all’utente dare prova di prudenza per impedire qualsiasi accesso non autorizzato ai propri dati personali e ai propri terminali (computer, smartphone, tablet,…), in particolare con la scelta di una password sicura.

6. QUALI SONO I DIRITTI DELL’UTENTE?

Fatte salve le condizioni previste dalla normativa in vigore, nei confronti dei propri dati personali l’utente dispone dei seguenti diritti:

• Diritto di informazione sul trattamento dei propri dati personali

Ceva si impegna a offrire all’utente un’informativa concisa, trasparente, comprensibile e facilmente accessibile, in termini chiari e semplici, sulle condizioni del trattamento dei suoi dati personali.

• Diritto di accesso, rettifica e cancellazione (o “diritto all’oblio”) dei propri dati personali

Il diritto di accesso permette all’utente di ottenere da Ceva la conferma che i suoi dati personali sono trattati da noi oppure no e le condizioni di tale trattamento, nonché di riceverne una copia (per ogni copia cartacea supplementare richiesta senza giustificato motivo, Ceva ha il diritto di chiedere l’eventuale pagamento, in misura ragionevole, delle spese amministrative sostenute). Laddove tale richiesta sia presentata per via elettronica, le informative sono fornite in un formato elettronico di uso corrente, a meno che l’utente non richieda diversamente.

L’utente ha anche il diritto di ottenere, quanto prima possibile, la rettifica dei suoi dati personali inesatti o incompleti.

Infine, fatte salve le eccezioni previste dal diritto applicabile (ad es. : conservazione necessaria per ottemperare a un obbligo legale), l’utente ha il diritto di chiedere la cancellazione, quanto prima possibile, dei suoi dati personali, qualora ricorra uno dei seguenti motivi:

• i dati personali dell’utente non sono più necessari per le finalità per le quali sono stati raccolti o altrimenti trattati;

• l’utente desidera revocare il proprio consenso sul quale è fondato il trattamento dei suoi dati personali se del caso, e non esiste un’altra base giuridica che giustifichi il trattamento;

• l’utente ritiene e può provare che i suoi dati personali sono stati trattati in modo illecito;

• i dati personali dell’utente devono essere cancellati in virtù di un obbligo legale.

• Diritto alla limitazione del trattamento dei propri dati personali

La normativa applicabile prevede che questo diritto possa essere invocato in alcuni casi, in particolare i seguenti:

• se l’utente contesta l’esattezza dei propri dati personali, i trattamenti di tali dati potranno essere limitati per tutta la durata necessaria alla verifica della loro esattezza;

• se l’utente ritiene e può provare che il trattamento dei dati personali è illecito, ma si oppone alla loro cancellazione, in questa situazione può richiedere invece la limitazione del trattamento;

• se Ceva non ha più bisogno dei dati personali dell’utente, ma questi sono ancora necessari a quest’ultimo per l'accertamento, l’esercizio o la difesa dei diritti in procedimenti giudiziari;

• se l’utente si oppone a un trattamento che sarebbe basato sull’interesse legittimo del titolare del trattamento, durante la verifica effettuata per sapere se i motivi legittimi perseguiti dal titolare del trattamento prevalgono su quelli dell’utente.

• Diritto all’opposizione, anche alla ricerca della clientela

L’utente può opporsi in qualsiasi momento al trattamento dei propri dati personali, ivi compresa la profilazione, per motivi riguardanti la propria situazione particolare. Non sarà effettuato più alcun trattamento dei suoi dati a meno che non esistano dei motivi legittimi e imperativi per tale trattamento, che prevalgono sugli interessi, sui diritti e sulle libertà dell’utente o motivi connessi all’accertamento, all'esercizio e alla difesa di diritti in procedimenti giudiziari. Se il trattamento è a fini di ricerca della clientela, l’utente può opporvisi in qualsiasi momento.

In tal caso, l’utente non riceverà più offerte personalizzate.

• Diritto alla portabilità dei dati personali

Se il trattamento è basato sul consenso dell’utente o su un contratto, il diritto alla portabilità permette all’utente di ricevere i dati personali che ha fornito a Ceva in un formato strutturato, correntemente utilizzato e leggibile da una macchina, e di trasmetterli a un altro titolare del trattamento senza che Ceva possa fare opposizione.

Ove tecnicamente possibile, l’utente può richiedere che i dati personali siano trasmessi direttamente da Ceva a un altro titolare del trattamento.

• Diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati personali

Se Ceva tratta i dati personali dell’utente sulla base del suo consenso, questo può essere revocato in qualsiasi momento.

Per contro, e conformemente al diritto applicabile, la revoca del consenso dell’utente vale solo per il futuro e non può quindi rimettere in discussione la liceità del trattamento effettuato prima di tale revoca.

• Diritto di presentare un reclamo avanti a un’autorità garante

Se malgrado gli sforzi di Ceva per preservare i dati personali, l’utente ritiene che i suoi diritti non siano rispettati, usufruisce della facoltà di presentare un reclamo avanti a un’autorità garante.

Un elenco delle autorità garanti è disponibile sul sito della Commissione europea.

• Diritto di decidere della sorte dei propri dati personali dopo la propria morte

Infine, l’utente ha il diritto di organizzare la sorte dei propri dati personali post mortem con l’adozione di direttive generali o particolari. Ceva si impegna a rispettare tali direttive.

In assenza di direttive, Ceva riconosce agli eredi la possibilità di esercitare alcuni diritti, in particolare il diritto di accesso, se è necessario per il regolamento della successione del defunto, e il diritto di opposizione per procedere alla chiusura degli account utente del defunto e opporsi al trattamento dei suoi dati.

7. MODALITÀ DI ESERCIZIO DEI PROPRI DIRITTI

Per qualsiasi domanda relativa alla presente Informativa e/o per esercitare i propri diritti come sopra descritti, l’utente può rivolgersi a Ceva tramite l’apposito modulo.
Ceva si impegna a rispondere all’utente quanto prima possibile, e in ogni caso, entro il termine di un mese dalla ricezione della sua domanda.
Ove necessario, il suddetto termine potrà essere prorogato di due mesi, tenuto conto della complessità e del numero di domande rivolte a Ceva. In tal caso, l’utente sarà informato di tale proroga e dei motivi del rinvio.
Se la domanda dell’utente è presentata in forma elettronica, anche le informazioni gli saranno fornite per via elettronica ove ciò sia possibile, a meno che l’utente non chieda espressamente che le informazioni vengano comunicate in modo diverso.
Se Ceva non dà seguito alla domanda dell’utente, lo informerà dei motivi della sua inazione e l’utente disporrà della possibilità di presentare un reclamo avanti a un’autorità garante e/o di proporre un ricorso giurisdizionale.